FARE SISTEMA OLTRE L'ACCOGLIENZA

Il progetto Fare Sistema Oltre L'Accoglienza prevede percorsi di accompagnamento alla piena integrazione sociale di giovani in difficoltà.

ad un anno dalla attivazione del progetto si raccolgono i primi risultati

leggi di più 5 Commenti

GIORNATE DI FORMAZIONE A FIRENZE

FO.CO. si occuperà della formazione dei docenti del Centro Internazionale Studenti Giorgio La Pira sul tema "ruolo del docente  e strategie di insegnamento di italiano L2 per immigrati e MSNA"

leggi di più 0 Commenti

Tappa in città per "habitandando"

La Cooperativa Fo.Co. ospita la tappa a Chiaramonte Gulfi di "Habitandando"

leggi di più 0 Commenti

"QUASI AMICI":COSA MANCA PER ESSERLO DAVVERO?

RASSEGNA CINEMATOGRAFICA SUL TEMA DELL'INTEGRAZIONE

leggi di più 0 Commenti

Liberi da, liberi come, liberi ma…

leggi di più 1 Commenti

Viaggio in Sicilia: un’isola tutta da scoprire

leggi di più 10 Commenti

La vera “emergenza” è l’integrazione

GLI OSPITI DELLO SPRAR PARTECIPANO ALLA CARATTERISTICA MANIFESTAZIONE DELL'INFIORATA DI CHIARAMONTE, IN OCCASIONE DEI FESTEGGIAMENTI DELLA MADONNA DI GULFI

leggi di più 0 Commenti

il progetto "FARE SISTeMa" su SPAZIO FAMIGLIA

L' articolo che parla del progetto "fare sistema oltre l'accoglienza" pubblicato su Spazio Famiglia, inserto a cura di AFN onlus del numero di aprile di Città Nuova

leggi di più 0 Commenti

I colori della Mia Africa

Un’opera di pasta, riso e sale e la lettera appassionata di un giovane straniero

leggi di più 4 Commenti

#HE FOR SHE - IN CLASSE CONTRO LE DIFFERENZE DI GENERE

PERCORSO DIDATTICO CONTRO LA DISCRIMINAZIONE DI GENERE

leggi di più 0 Commenti

CACCIA AL MESTIERE: IL GIOCO CHE FA SUL SERIO!


LA COMUNITÀ DI CHIARAMONTE GULFI “SI INTERROGA” SULLA SUA CAPACITÀ DI ACCOGLIERE

leggi di più 3 Commenti

Chiaramonte Gulfi - controlli di legalità nel progetto SPRAR

Attività di monitoraggio costante nelle strutture di accoglienza del progetto Sprar gestito dalla cooperativa “Nostra Signora di Gulfi”. Da alcuni giorni, i responsabili della struttura avevano notato alcuni atteggiamenti sospetti di uno dei giovani accolti in uno degli appartamenti situati nel centro storico di Chiaramonte Gulfi.

Gli operatori hanno subito segnalato alcuni episodi alla locale stazione dei carabinieri. I militari, accompagnati dagli stessi responsabili dello Sprar, hanno effettuato i controlli nei sette appartamenti che a Chiaramonte ospitano i giovani richiedenti asilo. I controlli hanno portato al rinvenimento di un panetto di hashish di 55 grammi e 150 euro in contanti, proprio nell’appartamento dove gli operatori avevano notato i comportamenti anomali. Hanno dato esito negativo i controlli nelle altre sei abitazioni. La droga e i soldi sono stati sequestrati. Il giovane ospite, Fatty Ensa, di 19 anni, originario del Gambia, è stato arrestato e si trova ai domiciliari. Il giovane è arrivato a Chiaramonte nel giugno 2015. Ha ottenuto il riconoscimento della protezione umanitaria e attualmente è in attesa di ritirare il permesso di soggiorno. Al seguito dell’episodio odierno, la sua posizione è al vaglio degli organi preposti, che assumeranno le decisioni di loro competenza.

Le linee guida del progetto Sprar, gestito a Chiaramonte dalla cooperativa “Nostra Signora di Gulfi”, espressamente prevedono il perseguimento degli obiettivi di legalità, sia da parte degli operatori che dei giovani ospiti. Su questo tema, esiste un percorso di formazione costante per gli operatori e gli ospiti. Di recente (dicembre 2015 – gennaio 2016) si sono svolti alcuni incontri di formazione alla legalità (in collaborazione con “Libera” e “Generazione Zero”), a cui hanno partecipato tutti gli ospiti dello Sprar. Tutto questo garantisce un’attenzione costante, come accaduto nel caso odierno, prontamente segnalato alle forze dell’ordine che hanno effettuato i controlli e arrestato il giovane presunto spacciatore.

L’amministratore della cooperativa “Nostra Signora di Gulfi”, Gianvito Distefano, ha ringraziato i carabinieri (il comandante della compagnia di Vittoria, capitano Daniele Plebani, il comandante della stazione di Chiaramonte Gulfi, maresciallo aiutante Alberto Bruno ed i  militari impegnati nel territorio), per il lavoro svolto e per il sostegno costante al difficile lavoro di accoglienza che viene svolto a Chiaramonte, così come negli altri centri della provincia.

Il responsabile del Progetto Sprar, Salvatore Brullo, dichiara: “Da sempre esiste una forte collaborazione tra la cooperativa e le forze dell’ordine. Per noi, il rispetto della legalità è alla base di qualsiasi servizio e attività che si svolge all’interno dello Sprar. Questo episodio ci addolora ma, al contempo, ci conferma nel nostro impegno nel tenere alta l’attenzione quotidiana, sia per garantire la vita degli ospiti, sia per garantire sicurezza sociale nella città. Noi crediamo fortemente nell’integrazione come valore positivo di crescita sociale e l’esperienza di questi anni a Chiaramonte ci conferma in questa direzione”.

0 Commenti

La FO.CO. si dota di un “codice di comportamento per la tutela dei minori”

Articolo del quotidiano "La Sicilia" del 27/12/15

leggi di più 2 Commenti

Avviati i corsi di licenza media serale a Chiaramonte Gulfi

E' stato aperta a Chiaramonte Gulfi una sede distaccata del CPIA (Centro Provinciale per l'Istruzione degli Adulti) di Ragusa per i corsi di licenza media per il conseguimento del titolo della scuola secondaria di primo grado e per i corsi di lingua italiana per la certificazione di livello A2, grazie a una convezione con il Comune di Chiaramonte Gulfi e la Società Cooperativa FO.CO. 

Le iscrizioni sono rivolte agli utenti adulti e minori (che abbiano già compiuto i 16 anni) non ancora in possesso dell'ex licenza media. 

Per info rivolgersi alla segreteria didattica dell'Istituto comprensivo Vann'Antò di Ragusa, sita in via Leoncavallo 3.

0 Commenti

Avviate le attività del Corso per operatore della produzione di pasticceria a Catania

Da qualche settimana è stato avviato un Corso per operatore della produzione di pasticceria all'interno dell'Istituto San Giuseppe di Catania, nell'ambito del programma Garanzia Giovani Sicilia

La collaborazione tra la Soc. Coop. Fo.Co. e l'Istituto San Giuseppe ha permesso l'attivazione di un corso che coinvolge giovani in condizione di disagio sociale, che hanno così la possibilità di poter apprendere una maestria da spendere in ambito lavorativo. Il corso è stato avviato tramite la convenzione con l'ente formativo Iripa, sede di Catania. Ai giovani partecipanti al corso di pasticceria verrà rilasciata oltre alla certificazione di frequenza del corso, un'indennità di partecipazione. 

9 Commenti

La Fo.Co. attiva nuovi servizi a Mazara del Vallo

La cooperativa Fo.Co. ha recentemente attivato nella città di Mazara del Vallo due nuovi servizi di supporto formativo.


Il primo servizio riguarda la preparazione completa per tutte le tipologie di Concorsi Militari nelle forze armate e nelle forze di polizia. Dopo aver effettuato il controllo delle competenze pregresse il docente svilupperà un percorso mirato per ogni allievo e attraverso lezioni specifiche ed un linguaggio semplice saranno resi chiari e facilmente assimilabili gli argomenti trattati, anche i più ostici; in tal maniera l’allievo avrà a disposizione un vero e proprio tutor che lo accompagnerà fino al giorno prima del concorso.


Il secondo servizio intende fornire un supporto didattico per alunni di scuola primaria e secondaria di primo grado, personalizzandolo su ciascun alunno per aiutarlo ad apprendere il metodo di studio e l'organizzazione nello svolgimento dei compiti assegnati.

Inoltre, è previsto un supporto dedicato per alunni con difficoltà di apprendimento (DSA-BES).

0 Commenti

L’artista Chiaramontano Giuseppe Bertucci incontra gli artisti ucraini Oleksandr Klymenko e Sofia Atlantova.

Gli artisti si scambieranno delle opere in segno di amicizia e di scambio artistico e culturale.

L’idea è nata dalla coincidenza di avere in questo momento, ognuno, una mostra d’Arte Sacra a Chiaramonte Gulfi, l’artista chiaramontano presso il palazzo Montesano e gli artisti ucraini presso la Chiesa di Santa Teresa.


E’ stato quindi un incontro tra artisti di nazionalità e cultura diverse che condividono la stessa idea: pittori di icone storiche che esprimono con la loro semplicità la cultura della loro terra.

Dall’incontro è nata l’idea di uno scambio di opere che sancisca un obiettivo comune: un interscambio culturale che lasci la traccia di ciò che è realmente un interesse artistico che non incontra frontiere.

L’appuntamento è questa sera presso la Chiesa di San Giuseppe a Chiaramonte Gulfi.


Alle ore 21,00 concerto “Tango Story. Racconti musicali” Ensemble di musica da Camera “Artehatta” (Ucraina), a seguire lo scambio delle opere tra gli artisti.


0 Commenti

I GIORNI DI UCRAINA IN ITALIA

Arte e musica di altissimo livello ieri a Chiaramonte Gulfi.

Alle 19,00 nella chiesa di Santa Teresa, alla presenza dell'assessore Schembari, si è aperta la mostra "Le icone in tempo di guerra", dell' artista Oleksandr Klymenko. Le icone, di altissimo pregio, sono dipinte su pezzi originali delle casse in legno che contenevano munizioni e armi della seconda guerra mondiale, reperite dall'artista direttamente nelle zone di guerra.

Le icone sono in vendita ed il ricavato sarà interamente devoluto a strutture ospedaliere ucraine. 

Alle 21 nella chiesa di San Giuseppe si è tenuto il concerto "Tessuti musicali", a cura di Artehatta, che hanno proposto musica classica della tradizione ucraina. 

La mostra delle icone sarà aperta oggi dalle 19 alle 21 e domani dalle 17 alle 21.

Il gruppo musicale Artehatta si esibirà nuovamente domani, mercoledì 30 alle ore 21, nella chiesa di San Giuseppe, presentando il concerto "Tango Story, racconti musicali". L'ingresso è libero.

0 Commenti

I Giorni d'Ucraina in Italia

LA CULTURA E L'ARTE DEL POPOLO UCRAINO, DAL 28 AL 30 SETTEMBRE A CHIARAMONTE gulfi.

In arrivo a Chiaramonte Gulfi  un progetto nato per presentare e far conoscere in diverse parti d'Italia la cultura e l'arte del popolo ucraino. 

Il progetto consiste nella programmazione di attività culturali che mostrano al pubblico l'Ucraina attraverso una varietà di linguaggi artistici: musica, pittura, cinema. 

Il progetto è sostenuto dalle cooperative "Nostra Signora di Gulfi" e "Fo.Co.".

 

leggi di più 0 Commenti

Quei migranti felici di dare una mano alla città

2 Commenti